I cubetti di cotechino con lenticchie rosse allo zenzero, crauti in agrodolce e puré di patate al limone

Una ricetta per Capodanno non troppo canonica ma con un occhio alla tradizione...ecco perché abbiamo pensato ad un secondo con tutti i contorni della tradizione, cotechino, lenticchie, purè di patate e crauti...

Difficoltà:
Tempo di preparazione: 30 minuti
Tempo di cottura: 45 minuti

Ingredienti per 4 persone:
1 cotechino

Per le lenticchie:
300 gr. Di lenticchie rosse
Mezza carota
Mezza costola di sedano
Mezza cipollina rossa
Zenzero fresco q.b.
Mezzo cucchiaino di curcuma
Olio extravergine d'oliva

Per i crauti:
400 gr. Di cavolo cappuccio (un cavolo piccolo)
1 cipolla rossa piccola
2 noci di burro
Olio extravergine d'oliva
2 o 3 cucchiaini di zucchero
1 cucchiaio da cucina di aceto balsamico

Per il puré:
500 gr. Di patate
3 noci di burro
Parmigiano reggiano
La punta di un cucchiaino di noce moscata
La scorza di mezzo limone
Latte q.b.

Prendete il cotechino e lessatelo secondo le istruzioni riportate sulla confezione o, se lo comprate fresco, seguite le indicazioni del vostro macellaio.
Una volta lessato il cotechino, lasciatelo raffreddare e preparate nel contempo i contorni facendo un battutino di carota, sedano e cipolla per le lenticchie, tagliando a fettine la cipolla per i crauti e lessate in una pentola con acqua salata le patate per il puré.
Sul fuoco mettete un tegame piuttosto alto per le lenticchie con un bel fondo d'olio, fatele soffriggere insieme al battuto ed aggiungete lo zenzero grattugiandolo. Abbiate cura di non farlo soffriggere, abbassate il fuoco e aggiungete la curcuma, il sale e 250 ml di acqua. Coperchiate e lasciate cuocere a fiamma bassa per 30 minuti circa. Se l'acqua dovesse asciugarsi e le lenticchie non fossero ancora pronte, aggiungetene dell'altra ed alzate leggermente la fiamma. Quando l'acqua si sarà asciugata e le lenticchie risulteranno leggermente pastose, le potrete togliere dal fuoco.
Dopo aver tagliato a metà il vostro cavolo cappuccio ed avere tolto le costole centrali più grosse, tagliatelo alla julienne, fatelo soffriggere con la cipolla tagliata a fettine sottili in un tegame con un fondo di olio e due noci di burro. Quando sarà appassito, fatelo dorare ed aggiungete dell'acqua per non farlo bruciacchiare troppo. Regolate di sale e continuate la cottura fino a che il cavolo non sarà cotto e l'acqua ritirata tanto da consentire un'ulteriore rosolatura.
A questo punto unite lo zucchero e, dopo qualche secondo, l'aceto, alzate la fiamma e fate rosolare, abbiate cura di aggiungere ancora un goccio d'acqua per non far caramellare lo zucchero e lasciate cuocere per 30/40 secondi a fiamma piuttosto vivace. Quando le vostre patate saranno lessate, sbucciatele e schiacciatele con uno schiacciapatate direttamente in un tegame piuttosto basso dove avrete preparato il burro tagliato e disposto sul fondo. Girate le patate e fate amalgamare il burro, aggiungete la noce moscata, regolate di sale, accendete il fuoco a fiamma bassa ed aggiungete un po' di latte per dare una consistenza più cremosa al puré. A vostro piacere unite il parmigiano grattugiato e fate cuocere per 3 o 4 minuti. Spegnete il fuoco ed unite al purè la scorza di limone tagliata alla julienne.
Coperchiate in modo da far aromatizzare . Tagliate a fette il cotechino, contando due fette per persona, passatelo su una griglia molto calda per qualche minuto e poi tagliate le due fette a cubetti che sistemerete a piramide nel piatto. Aggiungete accanto un cucchiaio o più di ogni contorno e guarnite con prezzemolo ed una fettina di limone. Meglio il cerfoglio, se ne avete a disposizione.



L'idea che volevamo sviluppare con questa ricetta è quella della “freschezza”. Il cotechino è di per sé un alimento piuttosto grasso che lascia un sapore tondo e deciso sul palato. Avere aromatizzato le lenticchie ed il puré alleggerisce, secondo noi, il sapore del cotechino che bene si sposa con i crauti in agrodolce, contorno dal sapore deciso ma ammorbidito dal tipo di preparazione.

Avete apprezzato i cubetti di cotechino con lenticchie rosse allo zenzero, crauti in agrodolce e puré di patate al limone?
Allora date un'occhiata alla lista di ricette che vi proponiamo qui sotto, siamo sicuri che ne troverete altre di vostro gradimento:

Insalata di pollo e ''puntarelle''
Spiedini vegetariani con tofu
Arista con crema di cipolle e Vinsanto
Sformatini di caprino alle olive e menta
Frittatina di cozze
Filetti di rombo con verdure
Polpettine di cardo
Filetto di maiale al vino rosso
Carpaccio di orata in crema di cetriolo
Spiedini gustosi
Polpettine di spinaci e pollo (spinacine casalinghe)
Carpaccio di pesce spada affumicato con caprino ed erbette

 

Cucina e Ricette
Ricette, vini e menù di cucina italiana ed etnica




Pubblicità
sulle pagine di
Cucina e Ricette

Clicca qui!


Ricette veloci
Primi piatti
Secondi piatti


Ricette facili
Primi piatti
Secondi piatti


Ricette di pesce
Primi piatti
Secondi piatti


Ricette vegetariane
Primi piatti
Secondi piatti
Cucina italianaCucina etnicaCucina creativaRicette in libertàRubricheAlimentazioneCucina nel Web




Le ricette
più fresche

e i nuovi articoli, senza muovere un dito.
Clicca qui!
© 2004-2015 www.cucinaericette.it - Influsso Web Agency Firenze - P.IVA 06308110482 - Privacy Policy - Cookie policy

Questo sito non è una testata giornalistica con cadenza periodica né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. L’autore non ha alcuna responsabilità per i siti segnalti; il fatto che il sito fornisca dei collegamenti a siti esterni non implica l'approvazione dei siti stessi, sulla cui qualità, contenuti e grafica è declinata ogni responsabilità.